Infanzia

3-5 anni
  • I bambini della Scuola dell’Infanzia sono suddivisi in sezioni che si distinguono per il colore (sezione gialla-rossa-blu), comprendono bambini eterogenei per età. Durante l’anno sono attivati laboratori specifici e percorsi di apprendimento attraverso l’azione, l’esplorazione, il contatto con gli oggetti in una dimensione ludica, da intendersi come forma tipica.

    Nel gioco, particolarmente in quello simbolico, i bambini si esprimono, raccontano e rielaborano in modo creativo le esperienze personali e sociali.

    Nella relazione educativa, gli insegnanti svolgono una funzione di mediazione e di facilitazione e aiutano i bambini a pensare e a riflettere meglio, sollecitandoli a osservare, descrivere, narrare, fare ipotesi, dare e chiedere spiegazioni in contesti cooperativi e di confronto diffuso.

    L’organizzazione degli spazi e dei tempi diventa elemento di qualità pedagogica dell’ambiente educativo e pertanto è oggetto di esplicita progettazione e verifica.

  • Accedi alla modulistica

  • Piano Triennale dell'Offerta Formativa

  • Orario

    Organizzazione della giornata
  • Orario Attività
    8.00-9.00 Accoglienza in salone comune per la scuola dell’infanzia, in sezione per la sez. primavera
    9.00-9.30 Preghiera e merenda in grande gruppo per la scuola dell’infanzia, in sez. per primavera.
    9.30-11.30 Attività di routine, attività didattica e ludica in sezione
    11.30 1ª uscita per coloro che pranzano a casa
    11.30-12.30 Pranzo
    12.30-13.30 Gioco libero in salone per scuola dell’infanzia in sezione per la primavera e/ o in giardino per tutti
    13.50 2ª uscita sia per la Scuola dell’infanzia che per la sez. Primavera o rientro per chi ha mangiato a casa solo per la scuola dell’infanzia
    14.00 Attività di routine
    14.00-15.30 Riposo per i bambini della sezione Primavera e i 3 anni. Attività 4-5 anni.
    15.50 Uscita per tutti i bambini.
  • LE SEZIONI

    La scuola dellʼinfanzia propone un ambiente educativo nel quale ogni bambino possa acquisire competenze e sviluppare conoscenze attraverso significative esperienze di cui egli sarà protagonista. Il confronto con i compagni attraverso l’attività ludica e didattica, lʼesplorazione della natura e dellʼambiente, la conoscenza del territorio e le sue tradizioni permetteranno al bambino la costruzione della propria identità e il raggiungimento di una sempre maggiore autonomia. In tal senso anche la famiglia ha un ruolo fondamentale: viene chiamata a partecipare alla vita scolastica del bambino in momenti e spazi dedicati e a collaborare con la scuola per trasmettere insegnamenti e valori.